VENETO | Scad. 31 GEN 2019 – Settore ricettivo turistico delle zone montane

Con il presente bando la Regione del Veneto intende promuovere e sostenere investimenti nel settore ricettivo turistico, che favoriscano l’innovazione e la differenziazione dell’offerta e dei prodotti turistici dell’impresa o della destinazione turistica in cui opera la struttura ricettiva.

SCADENZA: 31 GENNAIO 2019

Beneficiari
Il contributo può essere richiesto dalle micro, piccole e medie imprese (MPMI) che gestiscono e/o sono proprietarie di strutture ricettive alberghiere (all’aperto e complementari), la cui sede operativa (nella quale realizzare il progetto) è situata nei “comuni delle zone montane” della Regione del Veneto, nello specifico:

PROVINCIA DI BELLUNO

Agordo
Alano di Piave
Alleghe
Arsiè
Auronzo di Cadore
Belluno
Borca di Cadore
Calalzo di Cadore
Cencenighe Agordino
Cesiomaggiore
Chies d’Alpago
Cibiana di Cadore
Colle Santa Lucia
Comelico Superiore
Cortina d’Ampezzo
Danta di Cadore
Domegge di Cadore
Falcade
Farra d’Alpago
Feltre
Fonzaso
Canale d’Agordo
Forno di Zoldo
Gosaldo
Lamon
La Valle Agordina
Lentiai
Limana
Livinallongo del Col di Lana
Longarone
Lorenzago di Cadore
Lozzo di Cadore
Mel
Ospitale di Cadore
Pedavena
Perarolo di Cadore
Pieve d’Alpago
Pieve di Cadore
Ponte nelle Alpi
Quero-Vas
Rivamonte Agordino
Rocca Pietore
San Gregorio nelle Alpi
San Nicolò di Comelico
San Pietro di Cadore
Santa Giustina
San Tomaso Agordino
Santo Stefano di Cadore
San Vito di Cadore
Sappada
Sedico
Selva di Cadore
Seren del Grappa
Sospirolo
Soverzene
Sovramonte
Taibon Agordino
Tambre
Trichiana
Vallada Agordina
Valle di Cadore
Vigo di Cadore
Vodo Cadore
Voltago Agordino
Zoldo Alto
Zoppè di Cadore

PROVINCIA DI VICENZA

Altissimo
Arsiero
Asiago
Caltrano
Calvene
Campolongo sul Brenta
Cismon del Grappa
Cogollo del Cengio
Conco
Crespadoro
Enego
Foza
Gallio
Laghi
Lastebasse
Lusiana
Nogarole Vicentino
Pedemonte
Posina
Recoaro Terme
Roana
Rotzo
Salcedo
San Nazario
San Pietro Mussolino
Solagna
Tonezza del Cimone
Torrebelvicino
Valdastico
Valli del Pasubio
Valstagna
Velo d’Astico

PROVINCIA DI VERONA

Badia Calavena
Bosco Chiesanuova
Brentino Belluno
Brenzone
Cerro Veronese
Dolcè
Erbezzo
Ferrara di Monte Baldo
Malcesine
Roverè Veronese
San Mauro di Saline
Sant’Anna d’Alfaedo
San Zeno di Montagna
Selva di Progno
Velo Veronese
Vestenanova

PROVINCIA DI TREVISO

Fregona
Revine Lago
Segusino

Sono escluse dai benefici del presente bando le imprese ubicate nei comuni rincompresi nelle Strategie d’area delle Aree Interne Unione Montana Spettabile Reggenza dei Sette Comuni (Asiago, Conco, Enego, Foza, Gallio, Lusiana, Roana e Rotzo) e Unione Montana Comelico (Comelico superiore, Danta di Cadore, San Nicolò di Comelico, San Pietro di Cadore e Santo Stefano di cadore). Per tali comuni sarà operata una riserva specifica di fondi POR-FESR.

Interventi ammissibili
Sono ammissibili gli interventi (anche già avviati a decorrere dal 1° gennaio 2018, ma che non siano ancora stati portati materialmente a termine) volti a favorire l’innovazione e la differenziazione dell’offerta e dei prodotti turistici dell’impresa stessa e/o della destinazione turistica in cui opera la struttura ricettiva. Ad esempio:
• ampliamento, ristrutturazione e manutenzione delle strutture;
• acquisto di dotazioni informatiche hardware e software, strumenti di domotica, siti web e sistemi di prenotazione elettronica;
• riduzione dell’impatto ambientale, turismo sostenibile;
• realizzazione aree benessere, piscine, sale congressi e wellness;
• accessibilità per disabili.

Tipologia agevolazioni
Sono ammissibili gli interventi con importi complessivi di spesa non inferiori a 100.000 € e fino a un massimo di 500.000 €. L’intensità massima dell’aiuto previsto, nella forma di contributo in conto capitale, è del 40% della spesa ammissibile per la realizzazione del progetto, fermo restando l’aiuto massimo di 200.000 €.